I cru dell'azienda Murva-azienda agricola MURVA - Renata Pizzulin

Le vigne

 
 
 
 
 
 
le vigne vecchie

Teolis
Paladis
Melaris
Murellis


le vigne più recenti

Monuments
 Corvatis
 
 

 

Quattro sono i vigneti storici dell’azienda: Teolis, Melaris, Paladis e Murellis.

A questi ne sono stati aggiunti altri due: Monuments e Corvatis.

I nomi sono semplicemente “toponimi”, dal greco “tòpos” - luogo, nome geografico o nome di luogo. Nel passato la civiltà contadina ha attribuito, per tanti motivi, un nome ad ogni area della nostra campagna agricola. I nomi si sono tramandati verbalmente e molti sono stati trascritti su testi e su mappe catastali e topografiche. Noi li rimettiamo in gioco, riportandoli in evidenza in etichetta.

Ciascuno di questi luoghi possiede caratteristiche pedologiche e climatiche proprie.

È stata una scelta ponderata quella sulle varietà da coltivare. Abbiamo attinto sia dalle tradizioni austroungariche, francesi e friulane, che qui nell'isontino hanno attecchito parecchio, sia utilizzando la nostra trentennale conoscenza tecnica. Così abbiamo piantato: chardonnay, sauvignon blanc, malvasia (istriana) e refosco dal peduncolo rosso.

La suddivisione dei cru è la seguente:
 

  • sauvignon blanc, in Teolis e Corvatis

  • chardonnay, in Paladis e Monuments

  • malvasia istriana, in Melaris

  • refosco dal peduncolo rosso, in Murellis.


 

Le differenze nei terreni sono ben evidenti e originate dalla posizione geografica del luogo. I terreni calcarei dolomitici si trovano a sud, mentre a nord troviamo terreni argillo-calcarei-marnosi. In mezzo abbiamo terreni di transizione.

Il clima, o meglio il meso-clima, cambia a causa della vicinanza delle colline che apportano una significativa variazione in piovosità annuale e stagionale.

Pur con orientamenti identici, nord-sud, riscontriamo temperature e tassi di riscaldamento del terreno diversi. Ciò porta a ritardi o anticipi sia nel germogliamento che in molte altre fasi fenologiche. L'abitato di Moraro, seppur non vasto, scherma certi fattori climatici favorendone altri. Quindi, possiamo classificare i luoghi oltre che per la piovosità anche per il carattere termico. Un altro influente fattore climatico è la ventosità, che ha anche connotazioni di variabilità per ciascun sito coltivato.